E fu primavera

3 Mag

Oggi passeggiavo nel pomeriggio del paese, un sole caldo come in piena estate, parlando di strade della vita con una cara vecchia amica.

La primavera è senza dubbio arrivata, non ci resta che scegliere dove andare. L’importante è non aspettare troppo lasciando che sia il tempo a decidere per noi. Sarebbe un grosso peccato.

Porto ancora dentro le emozioni della prima camminata, ieri ai Corni di Canzo sopra Lecco. Quale armonia, pace, bellezza nella natura che si risveglia! La montagna è un ambiente perfetto per ricongiungersi con la madre terra. Un luogo che è davvero accessibile a tutti, pronto ad accoglierci. Anche il mare può esserlo, anche il bosco del paesello di provincia se si vuole… Ma purtroppo spesso non lo desideriamo. Preferiamo essere schiavi, e complici, di una vita rinchiusa, ferma, forse un po’ vuota.

Basterebbe una volta, una sola volta, per risvegliarsi: alzarsi presto la mattina, gustare l’aria frizzante e il suono della brezza fra le fronde degli alberi, conquistarsi la strada, mangiare soddisfatti, condividere con i compagni – e sentirsi felici. Basterebbe provare una volta, se a cuore aperto e disponibile, per non volerne più fare a meno. Sono convinto che qualsiasi persona troverebbe felicità.

La montagna, la natura, è qua fuori pronta ad accogliere. Perché non darle una possibilità? Una sfida dal valore inestimabile. E per chi ne ha curiosità, c’è sempre un compagno pronto sulla strada. Basta battere un colpo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: