pane autunnale, pane mondiale

16 Ott

Con la passione che ho per il pane, non potevo mancare anche questa volta il World Bread Day, evento che da 5 anni connette virtualmente persone di tutto il mondo nel combinare qualcosa sul tema del pane.

Una sorta di celebrazione – e una delle manifestazioni più belle del web, a mio parere ;-)

Insomma oggi ho panificato. Pure pasticciato, perché non sono ancora capace di seguire una ricetta come si deve e non fare di testa mia…

Ma il risultato non è niente male! Eppoi quello che conta è riportare al centro questo alimento essenziale, fondamentale, antico e unico. In qualsiasi forma, per qualsiasi uso…

Pagnotta Autunnale

La ricetta semi seria: amalgamare 600g di farina bigia (in Svizzera così la chiamano, per noi è quella semi-integrale – tipo 1 o 2) con 600g di latte (si, grammi e non ml), 10g di sale e 30g di lievito fresco di birra. Lasciar riposare un po’ (fino a quando non si vede qualche bolla – come nel metodo poolish). Ora impastare aggiungendo 400g di farina e 100g di acqua, 20g di sale e 10g di lievito fresco di birra. Aggiungere poi la composta di castagne della mamma ;-) ed un pacchetto di frutta secca mista (quanto basta di entrambe, quindi a piacere). Impastare secondo la propria credenza (mano, macchina, pugni, salti, etc) e formare una bella palla da mettere in ciotola capiente e lasciar riposare, fino a quando quasi non raddoppia. Prima che ceda, rimettere a terra l’impasto e rigirarlo delicatamente fino a ricomporre la palla e rimetterla “faccia in giù” (con il punto di chiusura delle rigirate verso l’alto) nella ciotolona cosparsa bene di farina. Accendere il forno e posizionare la pietra per il pane (!) ed il tegame con l’acqua per umidificare il forno durante la cottura. Quando l’impasto è di nuovo gonfio e la pietra brucia le dita, far scivolare il primo sulla seconda e lasciar cuocere a 200 gradi circa per almeno un’oretta. Infine, come sempre, sfornare e lasciar freddare – se si resiste!

tschüß & enjoy your bread!

Annunci

5 Risposte to “pane autunnale, pane mondiale”

  1. giovanni 18 ottobre 2010 a 08:40 #

    dopo l’esperienza, positiva, dell’insalata di pane provo anche questa :-). ciao

  2. Ancutza 18 ottobre 2010 a 09:38 #

    questo tuo pane m’ispira parecchio. Sai che non ho mai preparato il pane…anche se mi piace tantissimo impastare e giocare col lievito fresco.

  3. Stef 18 ottobre 2010 a 22:34 #

    Io invece farei solo pane, pagnotte e pani dolci ;-)
    Però di questo cambierei una cosa, la composta di castagne: da spalmare alla fine e non mettere nell’impasto.
    Credo che così riesca meglio!
    tschüß

  4. zorra 21 ottobre 2010 a 11:44 #

    Love your rustic loaf! Grazie per la tua partecipazione al World Bread Day and tschüssli! :-)

Trackbacks/Pingbacks

  1. World Bread Day 2010 – Roundup – Part 2 (I-N) updated | Sphere Culinaire - 1 novembre 2010

    […] pane autunnale, pane mondialefrom Stef of Lonely Walker […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: